FSA-Covid 3

Misure per il sostegno al pagamento all'affitto per l'abitazione di residenza per le famiglie in difficoltà a causa dell'emergenza sanitaria "Covid19" in corso.

La Regione Veneto ha deliberato l’erogazione di un contributo al pagamento dell’affitto a favore delle famiglie che a causa all’emergenza Covid hanno ridotto in modo importante la loro condizione economica rispetto all’inizio della pandemia.

Le domande devono essere presentate nel periodo 18 novembre 2021 – 10 dicembre 2021 (compresi) ESCLUSIVAMENTE mediante il seguente sito: https://veneto.welfaregov.it/landing_pages/fsa_covid3/index.html, utilizzabile con tutti i dispositivi connessi a Internet come Smartphone, Tablet e Personal Computer.

Terminata la raccolta delle domande sarà formata la graduatoria. Dopo l’approvazione di quest’ultima da parte della Giunta Regionale, il richiedente sarà informato dell’esito della domanda all’indirizzo email comunicato. Il contributo per le domande idonee e utilmente collocate in graduatoria sarà accreditato direttamente sul conto corrente indicato nella domanda.

Sono AMMESSE le famiglie, o il cui titolare del contatto di locazione, hanno i seguenti requisiti:

  • Contratto di locazione in essere e registrato a nome di chi presenta la domanda per alloggio occupato a titolo di residenza principale o esclusiva;
  • Residenza in un Comune della Regione del Veneto;
  • Cittadinanza nella UE. Per i cittadini non UE possesso di titolo di soggiorno in corso di validità.
  • Aver subito nel 2021 una riduzione del reddito del nucleo familiare (ISR) risultante dall’attestazione dell’ISEE CORRENTE superiore al 30% rispetto a quello dell’anno ante pandemia, risultante dall’attestazione dell’ISEE ORDINARIO;
  • Se cittadini non italiani, non essere destinatari di provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale o revoca del permesso di soggiorno o diniego al rilascio o rinnovo;
  • Non aver riportato condanne per delitti non colposi puniti con sentenza passata in giudicato.

Sono ESCLUSE le famiglie che superano i seguenti valori o siano nelle seguenti condizioni::

  • Contratto di affitto stipulato con parenti o affini entro il secondo grado;
  • Assegnatarie di alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP) o a canone agevolato in base alla situazione economica;
  • Qualora la domanda sia presentata da più soggetti per lo stesso alloggio;
  • I cui componenti al momento della domanda siano proprietari o titolari di diritto di abitazione di altro alloggio il cui imponibile complessivo ai fini IMU sia superiore a 40.000,00 euro. L’imponibile IMU si calcola moltiplicando la rendita catastale per 1,05 e poi per 160;
  • Non aver presentato una dichiarazione ISEE 2021 (DSU) entro il 3 dicembre 2021;
  • Non aver presentato una richiesta di calcolo dell’ISEE CORRENTE entro il 3 dicembre 2021 OPPURE di avere un ISEE CORRENTE scaduto alla data del 3 dicembre 2021;
  • Avere un ISEE ORDINARIO inferiore a 6.000;
  • Avere un ISEE ORDINARIO superiore a 35.000;
  • Avere un Indicatore della Situazione Patrimoniale (ISP) ORDINARIO superiore a 35.000.
  • Presentare una domanda priva di firma o con documentazione allegata non valida, illeggibile o incompleta.